Skip to content

Blatte a Genova: come riconoscerle e come contrastare il fenomeno

Con l’arrivo della bella stagione gli infestanti sono più attivi. In particolare, caldo e umidità attirano allo scoperto infestanti molto poco graditi come le blatte. In questo periodo il centro storico (ma non solo) di Genova sta avendo a che fare con una vera e propria invasione, che ha portato a diversi provvedimenti da parte delle Autorità e ha messo in ginocchio attività storiche.

Impariamo a riconoscere le specie principali e i fattori ambientali per capire come evitarle.

Blatta germanica

La specie più comune nelle nostre zone, di colore rossastro e dimensioni contenute. Il suo nome completo è Blattella germanica, viene chiamata anche “fuochista” perché spesso si trova vicino ad ambienti caldi e fonti di calore. Ristoranti, bar e hotel devono stare maggiormente attenti a questo infestante.

Blatta orientale

Blatta orientalis è facilmente riconoscibile in quanto si distingue per la sua caratteristica colorazione nera. Questa specie predilige gli ambienti con una elevata percentuale di umidità, oppure dove è presente acqua: fondi, sistema fognario, tritarifiuti, scarichi dei lavandini.

Blatta dei mobili

Il nome completo della blatta dei mobili è decisamente più complicato: Supella longipalpa. Come suggerisce il soprannome, è frequente ritrovarla negli ambienti domestici. È molto simile alla blatta germanica, ma si differenzia per la tipologia di ambienti colonizzati: dentro ai quadri elettrici, oppure dentro a mobili, specie se poco utilizzati.

Periplaneta americana

Anche detta “blatta rossa” per la sua colorazione rosso-bruna, questo esemplare è di dimensioni decisamente maggiori rispetto alle altre specie citate. Talvolta è possibile confondere gli stadi giovanili di Periplaneta americana con adulti di Blattella germanica. Colonizza principalmente i fondi e il sistema fognario.

Prevenzione

Per prevenire eventuali infestazioni, assicurati di mantenere una pulizia costante degli ambienti. Controlla spesso il retro di frigoriferi (o qualsiasi macchinario che genera calore) e fai attenzione a scarichi e quadri elettrici. Getta cartoni e/o imballaggi inutilizzati, e non portarli in cucina: le blatte tendono a deporre le uova – in ooteche – tra gli interstizi del cartone!

EWS è al tuo fianco

Niente panico! Noi di EWS siamo disponibili ad organizzare un’azione preventiva con una serie di controlli ravvicinati: tu pensi a curare la tua attività, al resto pensiamo noi!

Applichiamo un approccio integrato nel rispetto dell’ambiente e delle specie non-target. Metodi efficaci, non invasivi, utilizzando prodotti altamente specifici.

Per richiedere un sopralluogo, contattaci allo 010 4714117 o via email a info@ews-group.it.